Vestire lo sport
con una cultura sartoriale

Nel 1988, a San Polo di Torrile, Angelo Gandolfi fonda la socità Erreà Sport. Viene siglato il primo prestigioso contratto di sponsorizzazione tecnica con il Genoa Calcio e 6 anni dopo espande le sue collaborazioni tecniche fuori dal confine italiano, siglando un fondamentale contratto di sponsorizzazione con gli inglesi del Middlesbrough FC, facendo conoscere il marchio Erreà in tutta Europa. Negli anni immediatamente successivi iniziano le partecipazioni alle più importanti fiere di settore in Italia e all’estero, nasce il circuito Erreà Point, una rete di rivenditori ufficiali in continua espansione; fino a raggiungere, nel 2005, con orgoglio, il traguardo del primo negozio di proprietà monomarca Erreà a Parma.

Nel 2007 è la prima azienda in Europa nel settore teamwear ad ottenere per i suoi prodotti la

certificazione Oeko-Tex Standard 100. L’anno successivo Erreà si rende protagonista di un significativo primato con la produzione di uniche ed esclusive maglie da gioco realizzate grazie all’impiego delle nanotecnologie.

Tra il 2014 e il 2021 sigla importanti collaborazioni con la Federazione Internazionale di Pallavolo e UEFA, mettendo anche a punto e realizzando Ti-energy® 3.0, il rivoluzionario tessuto dotato di proprietà antivirale e antibatterica pensato per offrire una maggiore sicurezza ai propri atleti.

Nel 2023, al suo 35° compleanno, Erreà sfila alla Milano Fashion Week insieme alla stilista Francesca Liberatore.

L’azienda deside essere la scelta ideale per gli atleti e le società sportive in ogni parte del mondo. Per questo si impegna a essere un riferimento nel settore teamwear attraverso prodotti costruiti sulla passione per lo sport, l’innovazione tecnologica e il design stilistico.

La soddisfazione e l’attenzione verso il consumatore è la prima e grande responsabilità di cui si sente investita; facendo scelte nella consapevolezza che la vera ecologia è anzitutto anticonsumismo.